Che cos’è il Digital Signage e a che cosa serve

11 Maggio 2022 Pubblicato da

Cos’è il digital signage? Non serve una definizione tecnica per capirlo. La risposta è visibile intorno a noi: basta osservare le nostre città che ormai sono disseminate di display di ogni forma e dimensione in piazze e negozi, stazioni e uffici pubblici, alberghi e aeroporti. Il digital signage, che potremmo tradurre dall’inglese come “segnaletica digitale”, è un potente strumento di comunicazione, in grado di comunicare con il cliente per informarlo ed intrattenerlo.

Negli ultimi anni la tecnologia si è sviluppata rapidamente e non ha messo da parte nessun ambito, giungendo perfino a trasformare quella che molti consideravano come vecchia e superata cartellonistica in uno strumento digitale di comunicazione/pubblicità capace di riprodurre contenuti web, video e immagini con o senza musica.

Ma definire il digital signage come una versione di cartellonistica digitale sarebbe assai riduttivo. Il digital signage è molto più di questo. Include sia i ledwall per interni fino ai maxischermi led per esterni che vediamo nelle nostre metropoli sia gli smartphone dei clienti che all’occorrenza possono trasmettere gli stessi contenuti. Le sue applicazioni vanno dalla comunicazione pubblicitaria e promozionale dei negozi fino alla comunicazione istituzionale e informativa di enti pubblici. Ma si possono trovare anche a eventi, conferenze, nei musei o nelle fiere come indicatori di percorso. In generale secondo gli ultimi dati raccolti a chiedere soluzioni di digital signage sono soprattutto il mondo del retail e dell’hospitality: alberghi, ristoranti, SPA, ma anche il mondo dell’infotainment e dei trasporti.

A molti potrà sembrare un termine poco familiare ma in realtà il digital signage fa parte della nostra vita quotidiana. Ci fornisce informazioni più spesso di quello che crediamo: ci dice se al pronto soccorso è venuto il nostro turno o se sta arrivando il treno che aspettiamo, ma al ristorante può divenire semplicemente il nostro menù. Le potenzialità di questa forma di marketing di prossimità sono molteplici.

digital signage

Cos’è il digital signage?

Con Digital Signage, da un punto di vista tecnico, si intende il processo di trasmissione dinamica di contenuto audio e video digitale su più schermi installati in differenti luoghi al fine di inviare informazioni che possono notizie, pubblicità, messaggi di emergenza, o più semplicemente immagini e video.

La tecnologia diventa così una risorsa fondamentale per i cittadini, i viaggiatori, i clienti, i pazienti o i visitatori, capace di informarli in tempo reale. In ambito retail il suo scopo principale è quello incrementare le vendite e fidelizzare la clientela.

Come funziona il digital signage?

Il sistema, a livello hardware, è composto da uno o più monitor collegati in rete tramite un player. Il contenuto viene aggiornato dal server centrale ed il player riproduce i contenuti su uno o più pannelli di visualizzazione. Il server riceve i contenuti da un terminale o dal Cloud che gestisce la programmazione dei messaggi da remoto attraverso una piattaforma di Content Management System. Nel nostro caso si tratta di HECH Romeo.

Ci sono diverse soluzioni di Content Management System (CMS) sul mercato ma nonostante queste piattaforme siano molto intuitive, per usarle è meglio avere competenze digitali tali da poter gestire la comunicazione diffusa per mezzo degli schermi. Noi offriamo dei corsi di formazione a chi decide di usare la nostra web app HECH Romeo. Molti potrebbero erroneamente pensare che basti una TV per svolgere questa funziona. In realtà al di là di un aspetto estetico i monitor per il Digital Signage differiscono molto in termini di specifiche tecniche. Ad esempio, una TV consumerebbe molto di più se fosse accesa tutto il giorno. Inoltre in determinate condizioni di luce, come al sole, non riuscirebbe a essere visibile per via della differenza che vi è nel pannello e nella retroilluminazione dei pixel.

A cosa serve la segnaletica digitale?

Le soluzioni di digital signage hanno diversi scopi che potremmo riassumere in:

  • Sono utili per dare informazioni di viaggio con immagini statiche o interattive come nelle stazioni e negli aeroporti.
  • Promuovere. In questo caso prendono il posto della cartellonistica classica e sono in grado di veicolare i medesimi messaggi promozionali ma in maniera ancora più coinvolgente.
  • I monitor di digital signage possono essere usti anche per accompagnare i clienti nel loro percorso all’interno dei centri commerciali con l’obiettivo di allungarne il tempo di permanenza.
  • Migliorare l’esperienza del cliente. I monitor e gli strumenti di digital signage trovano impiego anche neri ristoranti e negli hotel. In questo caso, ad esempio, il cliente può ordinare attraverso un tablet che mostra la preparazione della ricetta.
  • Stupire. Il digital signage ha anche un forte impatto scenografico. Sono sempre più gli artisti che usano la versatilità e luminosità degli schermi led per esporre le proprie opere o il proprio lavoro creativo.

 

News